Radio24 | Il Sole 24 ORE

Intercettato A parla con intercettato B

Valeva per Maroni ieri, vale per Berlusconi oggi. Varrebbe anche se il politico fosse di centrosinistra o un cinquestelle o qualsiasi altra cosa.

Ipotesi di scuola (ma nemmeno troppo)

Intercettato A e intercettato B parlano, dopo che A ha appena incontrato un politico importante. A, per mantenere il suo giro d’affari e per dimostrare che conta qualcosa, millanta successo: l’incontro è andato benissimo, è in linea con noi, ce lo abbiamo in pugno. Magari l’incontro è andato male, oppure è andato bene solo perché A al politico non ha detto: “Ti darò una percentuale”, ma perché gli racconta la rava e la fava di un grande progetto e quello gli risponde che è interessante.

Il nome del politico finisce davanti al ventilatore, sul quale viene lanciato il proverbiale (ehm) fango e viene riempito di schizzi.

A titolo di esempio

Condividi questo post

Commenta per primo

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.