Radio24 | Il Sole 24 ORE

L’unico numero che abbia un senso oggi: 478

Il Sole 24 ore ricorda oggi che il Governo in uscita lascia in eredità 478 decreti attuativi da varare, dei quali la metà relativa a provvedimenti approvati dell’esecutivo Letta, l’altra metà a provvedimenti varati da Monti. I decreti attuativi sono atti apparentemente amministrativi (ma in realtà profondamente politici) che servono a dare corpo ed effettività a tutte le norme approvate. Non è raro che nell’interpretazione si annidino trappole, in primis quelle predisposte dalle burocrazie ministeriali che in molte occasioni hanno lavorato perché nulla cambiasse.

Se dovessi pensare alla prima sfida che attende qualsiasi Governo, direi che è proprio quella delle dirigenze della Pubblica amministrazione, quelle stesse dirigenze che spesso ostacolano, più che favorire, il miglioramento del Paese. Perché nel cambiamento si annida il rischio di perdere il potere, nella spending review quello di perdere privilegi economici, nel rafforzamento della politica quello di perdere margini di discrezionalità impensabili in altre democrazie evolute.

Probabile che Renzi lo sappia, speriamo che non se ne dimentichi.

Condividi questo post

Commenta per primo

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.