Radio24 | Il Sole 24 ORE

Donna! Tu cucinare, io guidare macchina

Scusate, vi parrà che in questo periodo sia fissato con questi temi, ma li reputo davvero importanti. La condizione delle donne in questo Paese non cambierà davvero finchè, leggi o non leggi, non prenderemo coscienza di tutti gli elementi culturali che, fin da quando siamo piccoli, ci orientano a definire le differenze di ruolo, differenze che di loro, ossia al netto del cosiddetto contesto, non avrebbero senso.

Chiunque abbia figli sta ricevendo a casa, già in questo periodo, i cataloghi di aziende che producono o distribuiscono giocattoli. Ecco, non lasciateli in mano ai vostri figli e alle vostre figlie. Non tanto e non solo perchè vi sommergeranno di richieste, ma perchè quelle pagine sono piene di stereotipi destinati a rimanere impressi nelle loro menti. Mi taccio. Parola alle foto

20121113-091109.jpg

20121113-091119.jpg

Condividi questo post

Partecipa alla discussione

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ultimi commenti

  • florinda 21 novembre 2012 / ore 15:07

    Noi adulti ragioniamo per stereotipi, i bimbi no. Mio figlio a tre anni ha voluto la cucina e mia figlia (a tre anni e mezzo) gioca a calcio. E ti assicuro che per la lettera a santa Lucia consultiamo proprio quei cataloghi…

  • brunhildeswelt 15 novembre 2012 / ore 15:10

    Per fortuna mia cugina è una donna aperta ed un paio d’anni fa ha comprato la cucina-giocattolo a suo figlio (in Italia). Anche qua in Germania non è considerata un balocco esclusivamente per bambine – e infatti al pre-asilo di mio figlio ci giocano indistintamente tutti. Speriamo bene.

  • lisarodolfo 13 novembre 2012 / ore 14:33

    Ho letto da poco che è stata messa in commercio la bambola che si allatta. E’ una bambola dotata di un dispositivo che va avvicinato al seno della bambina e che riproduce il suono della suzione. Non è aberrante?