Radio24 | Il Sole 24 ORE

Lo #sciopero che vorrei

Sembra che lo sciopero stia diventando un’arma spuntata. Si possono trovare nuove forme di protesta? Metodi per sensibilizzare i cittadini alla propria causa? Riempite a piacere nello spazio dei commenti. Saranno approvati tutti, tranne quelli non pertinenti. Qualche esempio, i primi che mi vengono in mente. Magari sono sballati pure questi, ma è per dare un’idea.

Sei di mattina, edicola. 

La prima pagina dei giornali è bianca, per la protesta dei giornalisti. Dentro mancano tabelle e  foto per quella dei poligrafici. […oppure, riempire a piacere…]

Sei e trenta di mattina, casa. 

Accendo la radio, gli speaker non mollano dalla diretta. La pubblicità non va in onda. Protestano loro e i tecnici di regia. […oppure, riempire a piacere…]

Otto di mattina, metropolitana di Milano. 

Ad ogni fermata c’è un lavoratore dell’Atm, l’azienda di trasporto locale, con un megafono. Racconta a chi aspetta il treno quanto guadagna, che turni fa, da quanto non adeguano il suo stipendio all’inflazione programmata. Così in ogni autobus, tram e filobus della città. […oppure, riempire a piacere…]

Otto e trenta di mattina, davanti a scuola. 

I bambini entrano regolarmente. Ma le lezioni di oggi saranno particolari [….oppure, riempire a piacere…]

 

 

 

 

Condividi questo post

Partecipa alla discussione

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ultimi commenti

  • mondeban 2 ottobre 2012 / ore 13:06

    Otto di mattina Metropolitana di Roma
    Un lavoratore dell’ATAC chiede ai passeggeri se sanno da quanto tempo è scaduto il contratto del Trasporto Pubblico Locale. Solo chi risponde esattamente passa. Gli altri a piedi.

    1. Simone Spetia 2 ottobre 2012 / ore 13:43

      Mi piace

  • ric, what? 2 ottobre 2012 / ore 09:28

    Ore quindici, Piazza Montecitorio – Roma.
    Politicosi e politicanti per strada senza scorte nè autisti spaesati ed affaticati dalla camminata che li ha portati in Parlamento. […a piacere, anzi a goduria!]