Radio24 | Il Sole 24 ORE

L’arresto del presidente di Google Brazil

E’ un tema sul quale periodicamente si torna a discutere. In Italia avemmo già il nostro bel da fare, quando tre dirigenti di Google furono condannati per il video delle vessazioni su un ragazzo disabile.

Un motore di ricerca è solo una piattaforma o è anche responsabile dei contenuti che pubblica? La posizione dei giudici brasiliani è chiara: hanno ordinato l’arresto del presidente di Google Brazil per un video, ritenuto diffamatorio, che riguardava un candidato sindaco a Campo Grande, capitale dello Stato del Mato Grosso.

La vedo in maniera diversa: per me è come accusare una tipografia per i contenuti pubblicati da un giornale. Di certo su tutto questo toccherà continuare a confrontarsi e forse è il caso di immaginare che una legge regoli in maniera efficace e moderna la questione.

Il tema è aperto, così come quello, contiguo, della cosiddetta “censura variabile“, emerso di nuovo con la vicenda del film “The Innocence of Muslims”

Condividi questo post

Commenta per primo

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.