Radio24 | Il Sole 24 ORE

Perchè la Germania non ha tutti i torti

Oggi un bel pezzo di Gideon Rachman sul Financial Times. Il titolo: “Isoliamo e sovraccarichiamo la Germania a nostro rischio”. Il passaggio qua sotto mi sembra che illustri abbastanza chiaramente quali siano i dubbi dei tedeschi. Che non hanno tutti i torti.

Consider just one of the proposals on the shopping list: a Europe-wide bank deposit insurance scheme. As a senior Dutch politician who shares the German view, puts it: “We cannot push through a banking union when the French have just cut their retirement age to 60 and we have raised ours to 67.” From the Dutch and German point of view, it is unfair for their citizens to underwrite the banks of countries using their own money to pay social benefits that are more generous than those on offer in Germany or the Netherlands.

Condividi questo post

Partecipa alla discussione

Rispondi a Luigi Rosa (@l_rsa) Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ultimi commenti

  • Luigi Rosa (@l_rsa) 12 giugno 2012 / ore 13:25

    Il problema della Germania (meglio: del suo popolo) è che non ha empatia, ma non solamente adesso.
    In altre parole, non gliene frega un razzo se il vicino soffre.
    Però se l’Europa è diventata questa con la Germania che fa la leghista della situazione basta dirlo apertamente: lei torna al super-Marco e poi vediamo quanto riesce ad esportare.
    Che poi… Se la Grecia era così messa male perché le banche tedesche hanno investito? Col senno di poi hanno fato bene, perché se non fossero esposte con la Grecia mi sa che Atene sarebbe già fuori dell’EUR da un pezzo.

    Mah. La bottom line è che non è questa l’Europa che sognavo.

    1. Andrea 12 giugno 2012 / ore 21:40

      Luigi Rosa (@l_rsa) :
      Il problema della Germania (meglio: del suo popolo) è che non ha empatia, ma non solamente adesso.
      In altre parole, non gliene frega un razzo se il vicino soffre.
      Però se l’Europa è diventata questa con la Germania che fa la leghista della situazione basta dirlo apertamente: lei torna al super-Marco e poi vediamo quanto riesce ad esportare.
      Che poi… Se la Grecia era così messa male perché le banche tedesche hanno investito? Col senno di poi hanno fato bene, perché se non fossero esposte con la Grecia mi sa che Atene sarebbe già fuori dell’EUR da un pezzo.
      Mah. La bottom line è che non è questa l’Europa che sognavo.

      Parole sante….

  • Andrea 12 giugno 2012 / ore 07:03

    Beh non hanno tutti i torti ma, caro SImone, ha anche ragione il tuo amico Sebastiano Barisoni quando dice che anche la Germania dovrebbe farsi l’esame di coscienza con la sua Commerz bank che, solo grazie a Draghi è uscita dal baratro.