Radio24 | Il Sole 24 ORE

Puntuale, il gesto dell’idiota. Una targa bruciata. #25aprile

Puntuale, il gesto dell’idiota. Una targa dedicata al partigiano Bortolo Pezzutti è stata bruciata a Lovere, nella bergamasca, denuncia l’ANPI.  Ad andare in fiamme è stato il supporto in plexiglass. La targa si trovava nel punto dove avvenne questo fatto.

La vigilia di Natale del 1944, Bortolo Pezzutti si era recato da Costa Volpino (Bergamo), dove abitava, a Lovere per andare al cinema. Nel locale fu notato, per un foulard rosso che portava al collo, da alcuni fascisti della Legione “Tagliamento”. All’intimazione di togliersi immediatamente quel fazzoletto, il ragazzo rispose con un diniego. Fu subito arrestato e, qualche giorno dopo, consegnato alle SS di Brescia. (il resto della storia lo potete leggere sul sito dell’ANPI)

Condividi questo post

Commenta per primo

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.