Radio24 | Il Sole 24 ORE

Monti, Fornero e riforma del mercato del lavoro: una prima impressione (comunicazione)

A botta calda. Impressione generale positiva, ottimo anche il fatto che Monti abbia lasciato Fornero da sola a spiegare il cuore della riforma. I segnali impliciti di questo atto: lavoro collegiale, a me solo il compito di tirare le fila; ministri autonomi, senza bisogno di un tutor di qualche tipo o di qualcuno che metta il cappello su tutto ciò che l’esecutivo fa. Unico neo, non aver avvertito la ministra. 

Brava Fornero: ha spiegato chiaramente e con tranquillità, dopo due giorni di trattativa intensa e (si suppone) molto tesa. Aria non eccessivamente professorale o da “maestrina” come talvolta le viene rimproverato. 

Ottimo Monti anche per l’entrata in scena: cinque minuti per dire che, Cgil o non Cgil, questa non è solo la proposta del Governo sull’articolo 18, ma è la posizione del Governo. Si tira dritti, che la Camusso ci stia oppure no. 

Quando potrò vedere quel che c’è dentro il testo, parlerò di contenuti. 

Condividi questo post

Commenta per primo

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.