Radio24 | Il Sole 24 ORE

Gli stipendi dei dirigenti sono alti? Bene così

Suscita grande scandalo il fatto che il capo della Polizia guadagni oltre 600mila euro e i presidenti delle authority viaggino a ridosso del mezzo milione. Non condivido l’indignazione: uno stipendio alto è – o dovrebbe essere – a maggiore garanzia di incorruttibilità. 

Condividi questo post

Partecipa alla discussione

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ultimi commenti

  • nottebuia 29 febbraio 2012 / ore 13:45

    desidero esprimerle invece opinione diversa a quanto afferma. l’alto stipendio non tutela dalla corruzione.
    la corruzione dipende dal prezzo a cui un individuo è disposto a “vendersi”. lo stipendio alto non protegge da questo.
    il soggetto potrebbe volere cose “non acquistabili” come ad esempio un incarico prestigioso, una carriera politica assicurata, beni materiali a lui concessi in cambio di modeste somme altrimenti non sufficienti, il così detto favore o “occhio di riguardo”.
    trovo invece che il livello degli stipendi pubblici a cui siamo arrivati sia, oggi , semplicemente ridicolo, e forse offensivo.
    se guardo invece alla crisi che colpisce chiunque e ai “tagli ” a cui stanno i governi provvedendo, trovo questi stipendi semplicemente inaccettabili. serve ricordare quanto guadagna il presidente degli stati uniti, o solo la cancelliera tedesca?

    1. Simone Spetia 29 febbraio 2012 / ore 14:01

      Tutto vero. Gli stipendi alti sono una tutela ulteriore, ma non l’unica. Ho forzato la cosa, ma credo nel concetto. Ne aggiungo un altro: chi lavora bene, deve essere ben pagato (dipendente statale o privato che sia)